Tra Halloween e Tutti i Santi , quando il caos finisce in caramelle

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Domani, 1° novembre,  per noi cristiani si festeggia la commemorazione di TUTTI I SANTI  “moltitudine immensa che nessuno potrebbe contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua” (Ap 7,9),

Non c’è festa più cristiana perché racchiude la summa di tutto il calendario liturgico compresi i Santi non specificamente celebrati.

Per questo motivo da noi, popolo con fortissime radici cristiane, per scelta e per storia, domani è festa nazionale.

Simile tradizione non possono vantarla i popoli di origine anglosassone, come il nord America

 

Regno Unito Regno Unito

In questi paesi le tradizioni religiose sono ispirate alle cupe atmosfere della materialità della morte dove l’unica resurrezione assume le caratteristiche di un :  ‘ma è meglio di no’ !!

Del resto simili cupe atmosfere le ritroviamo anche in paesi dell’America latina, ad esempio, dove la morte ha i toni cupi di una sorta di ‘jattura’

La tradizione cristiana fa della morte un momento di luce e di avvicinamento a Dio, un punto di origine e non di fine, un momento di speranza e non di fallimento

Quindi la tradizione cristiana, attraverso la croce di Cristo, assume i toni rosei e luminosi della vita eterna. Niente di più positivo, nessun atteggiamento può essere più maturo di questo. Eppure le immagini sono dure, cruente, come lo è stata la persecuzione ai cristiani, del resto. Immagini che raccontano una storia vera e vissuta, CHE CONTINUA AI GIORNI NOSTRI

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’umanità  non è matura, me compresa, non certamente i bimbi assaliti dalle mille paure tipiche dell’età

Halloween per costoro è il modo più simpatico per dissacrare le paure, le imperfezioni, le finitudini e trasformarle in un momento di affermazione del controllo attraverso lo scherno.

 

E’ un po’ come guardare un film dell’orrore e riderci su. E’ un po’ come interpretare mille volte il ruolo di Totò guardiano del cimitero, in Totò cerca casa

Tutta via questa commistione di modi di interpretare è tipica della attualità, che ci vede tutti insicuri ed infelici perché preda della incertezze. Tempo di passaggio, tempo di trasformazione ma anche tempo di mangiare caramelle !!!!

 

 

 

 

 

 

 

Annunci